Ecco perchè voterò Sì al referendum

di Franco Marino

Una delle caratteristiche più strane di un italiano è che sente l’esigenza di costruire la propria identità sul nemico prima ancora che su se stesso.
Si prenda per esempio quelli che voteranno NO al referendum,
Essere contrari è *ovviamente* legittimo.
Ognuno può portare validissime ragioni a sostegno del referendum così come può portarne altrettanto valide per votare NO.
Io, per esempio, ho scelto il SI’. Ma non ho alcun problema a discutere le ragioni di chi ha scelto di votare NO.
Quello che mi fa salire il sangue agli occhi sono le motivazioni, spesso dettate o da una non conoscenza della Costituzione o dal semplice pregiudizio nei confronti del politico in quel momento sul proscenio.
Il dato generale è che NESSUNO conosce un’alternativa che sia PRATICABILE.
Io per esempio, da uomo di destra che sul tema ha fatto, nel suo piccolo, tante battaglie, se fossi certo che l’alternativa fosse il presidenzialismo, non esiterei un minuto ad andare a votare NO al referendum.
Vorrei un presidenzialismo sul genere di quello francese o russo. O modellato magari sull’esempio americano.
Ma so benissimo che il presidenzialismo non ci sarà MAI fin quando non ci sarà una classe politica dominante che lo imponga, forte di un’ampia maggioranza.
E questo è possibile solo se vince il sì.
Il punto è che la questione generale non verte tanto sul referendum.
Che l’accoppiata riforme/italicum, rischi di trasformare l’Italia in un regime autoritario di fatto E’ VERO.
Ma il punto è; di chi è la colpa?
La colpa è di tutti quelli che ora si stanno battendo per il NO, cioè per un paese che, nel solco della tradizione, continuerà ad essere ingovernabile, salvo poi pretendere che il governo di turno risolva la fame nel mondo, guarisca dal cancro, renda tutti prosperi e felici, si faccia rispettare in Europa, spacchi i culi all’ISIS e alla Merkel. E come? Continuando ad essere ricattato dal misero partitucolo dell’1%? Veramente fate?
In realtà, quello che molti non capiscono, è che la Costituzione di questo paese fu scritta sotto dettatura degli USA e dell’URSS i quali, a seguito degli accordi di Yalta, divisero l’Europa in due.
E la costruirono al PRECISO SCOPO CHE QUESTO PAESE NON FOSSE GOVERNABILE.
E mi sembra ovvio. Se l’Italia avesse governato seguendo i propri interessi, ciò avrebbe nuociuto agli interessi americani e sovietici.
Così crearono un potere esecutivo DEBOLE, una magistratura FORTE, un Presidente della Repubblica fatto appositamente PER ROMPERE I COGLIONI AL PREMIER, un Parlamento con poteri enormi col potere dei partiti di fare leggi e leggine che favorissero conventicole, camarille, bande criminali, lobby italiane e straniere.
E un governo totalmente incapace di porvi freno e dunque una Pubblica Amministrazione (che del governo è espressione) inefficiente e corrotta perché impotente. Che è poi QUELLA (e non le spese del Parlamento, le indennità etc.) ad essere la vera responsabile sia del crollo della qualità dei servizi che della corruzione dilagante.

Perché tutto questo?
Perché si è diffuso il mito che un governo forte potesse facilmente sfociare in un regime autoritario quando l’esperienza tedesca della Repubblica di Weimar (con una Costituzione praticamente identica alla nostra) dimostra che è vero esattamente il contrario e cioè che sono i vuoti di potere a far arrivare il dittatore, infatti al posto della Repubblica di Weimar arrivò Hitler.

Se si voterà NO al referendum in cambio di un presidenzialismo chiaro e netto sul genere di quello francese, inglese, russo, è un conto e sarei il primo a battermi per il NO.
Ma non è questo il caso.
La gente voterà NO perché Renzi è antipatico. Voterà no perché la Boschi ha le cosce scoperte.
Voterà no perché “questi politici sono tutti ladri”, ivi compresi Renzi che è al governo da soli due anni e con una maggioranza non sua, quindi incapace di imprimere un vero cambiamento.
Ne deriverà che votando NO, rimarremo tali e quali, senza un’alternativa in cambio e ciò non farà altro che far proseguire l’Italia nell’attuale ingovernabilità.
Sperando sempre, in maniera velleitaria, che arrivi qualcuno dall’alto a risolvere la situazione. Forse un meteorite?
Arriverà il Movimento 5 Stelle al potere, i pentastellati si renderanno conto in maniera chiarissima che per andare a ribellarsi alla Merkel in Europa ci vogliono i poteri così come per ridiscutere la NATO ci vuole un potere quasi dittatoriale (vero Di Battista?).
Non si cambierà nulla e alla fine così come Berlusconi era la causa di tutti i mali e poi si è capito che non era vero e adesso è Renzi la causa di tutti i mali, poi si capira che non è vero…. e alla fine tutto il peso ricadrà sulle spalle del Movimento 5 Stelle o della Lega o della Meloni che diventeranno i nuovi nemici pubblici simbolo della politica ladra.
Sino al prossimo partito rivoluzionario.
Sino alla prossima presa per il culo.
Quindi no, Renzi non mi fa simpatia, lo trovo insopportabile.
Ma la politica è l’arte del meno peggio, non dei sogni e delle velleità.
E la prima regola della politica è che quando una decisione che sembra una cazzata non ha una valida alternativa, non solo è stupido ribellarsi a quella decisione ma c’è anche la valida ipotesi che quella decisione non sia poi così una cazzata.
E’ da stupidi bruciare la propria casa in inverno se non se ne ha un’altra in alternativa.
Se mi dite che l’alternativa al SI’ al referendum è il presidenzialismo, voterò NO.
Ma dovete dimostrarmi che, con questa o con altre maggioranze, il presidenzialismo sia applicabile.
Sennò si parla del nulla.
Se volete che uno statista vi risolva i problemi, dovete dargli pieni poteri. E questo vale per Renzi come per Salvini come per Di Maio.
E col SI’ al referendum c’è almeno una labile possibilità che ciò accada.
Col NO, continueranno a vincere la Merkel, l’Euro, la NATO, la magistratura politicizzata, tutti coloro che, in sostanza, hanno rovinato questo paese.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...