Facebook ti mostrerà le pubblicità anche se hai installato Adblock

facebook pubblicità adblock

Gli ingegneri di Facebook hanno trovato un modo per mostrare gli annunci pubblicitari all’interno del social network anche agli utenti che hanno installato Adblock o le altre soluzioni in grado di bloccare le pubblicità.

Lo ha svelato la stessa azienda all’interno di un post pubblicato nel blog ufficiale, specificando la volontà di utilizzare questa tecnologia in futuro per continuare a mostrare le pubblicità a tutti. Lo ha fatto sottolineando che gli annunci attualmente presenti sul portale non sono troppo fastidiosi e critici per l’esperienza all’interno del portale. A breve, quindi, tutti gli utenti torneranno a vedere gli annunci.
La scelta di Facebook, per quanto possa essere fastidiosa per gli utenti, non è poi così irragionevole. Il social network offre un servizio gratuito, opzionale e basato proprio sugli annunci pubblicitari, che se vengono bloccati creano un cortocircuito nel sistema che gestisce tutta la corazzata di Zuckerberg. Per sopperire all’impossibilità di eliminare gli annunci, Facebook offre agli utenti la possibilità di oscurare le pubblicità di alcune marche, oltre a proporre annunci che, almeno in teoria, rispecchiano gli interessi delle singole persone. L’obiettivo di Facebook è quello di rendere meno “fastidiosi” gli annunci mostrati all’interno delle pagine del social network.

Ma come farà Facebook a mostrare questi contenuti anche a chi ha installato Adblock o un software gemello? Solitamente questi programmi sono in grado di rilevare le pubblicità analizzando il codice di una pagina, dove vengono chiaramente indicate come annunci. Molti siti non possono cambiare questa impostazione perché chi realizza questi elementi li accompagna con diversi “tracker” che tengono traccia delle performance dei singoli banner. Facebook, invece, può imporre le sue regole anche a queste figure, quindi all’interno del social network tutte le pubblicità saranno identiche ad ogni altro contenuto pubblicato sul sito, almeno dal punto di vista del codice. Se i software di blocco non troveranno una soluzione a questo stratagemma, gli utenti non potranno fare altro che continuare a guardare le pubblicità.

Fonte: fanpage.it – Marco Paretti

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...