Kirkuk, cerca di farsi esplodere: fermato

Il terrorismo “moderno” sta cambiando i metodi con cui fa gli attentati. Oggi si usano sempre più ragazzini, i così detti “baby-kamikaze”, per eludere i controlli più facilmente. Una dimostrazione lo è l’attentato di due giorni fa a un matrimonio a Gaziantep, in Turchia dove a farsi esplodere è stato un ragazzino che aveva tra i 12 e i 14 anni.

Un’altro kamikaze, ieri sera, stava invece per farsi esplodere a Kirkuk, in Iraq. E anche in questo caso si è trattato di un baby kamikaze, un bambino di soli 12 anni. E’ anche stato diffuso un video dai media iracheni, che mostrano le sconvolgenti immagini di un ragazzino con una cintura esplosiva, indossata sotto la maglietta del Barcellona di Messi. Per fortuna gli agenti sono riusciti a bloccarlo e a disinnescare l’ordigno.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...